STORIA

L’antica via Astura

Lanuvio era collegato ad Anzio

A circa quattro chilometri a sud dal centro del paese è possibile ancora oggi ammirare un piccolo tratto della vecchia via Astura. Questa strada venne realizzata con enormi basoli di pietra scura, la sua costruzione risale probabilmente all’VIII secolo a.C.. In questa epoca si istituì un canale commerciale che aveva la sua origine nell’antica Antium, oggi Anzio. La strada venne ampliata e risistemata nel corso dei secoli, rappresentando una delle arterie principali con un discreto traffico se rapportato all’epoca. Il porto di Anzio in effetti doveva rappresentare in antichità un approdo importante con un grande flusso di merci. Queste trovavano nella vecchia via Astura, per alcuni chiamata all’epoca via Antiatina, un canale rilevante di sbocco per tutti i centri sviluppatisi a sud di Roma. Una piccola passeggiata a contatto con la storia ha il suo profondo fascino. Pensare agli uomini che più di duemilasettecento anni fa lavorarono per costruirla ed ampliarla, a coloro che vi passarono sopra con i loro carri trainati dai cavalli, magari per trasportare cibo o animali. Ancora oggi alcuni basoli mostrano i segni dei passaggi. Nelle antiche lettere inviate al suo amico Attico, nel I secolo a.C., leggiamo che Cicerone passava per questa via per raggiungere le sue proprietà situate sulla costa laziale. E chissà quante situazioni diverse si svolsero su queste pietre immortali! Nelle diatribe tra i popoli della Lega Latina ed i Romani, culminate con la vittoria di questi ultimi nel 338 a.C., probabilmente questa strada fu testimone di battaglie, di rese, di trattative, di situazioni drammatiche o esultazioni di gioia. Il tempo poi ha fatto il suo corso e la strada è stata ricoperta da detriti e sedimenti.

Via Astura

Ponte Loreto
Verso la fine del tratto riportato alla luce è possibile ammirare una piccola struttura posta sotto il livello stradale e conosciuta come Ponte Loreto. Qualcuno sostiene che il nome derivi dalla vicinanza con un bosco di alloro. La sua costruzione avvenne con probabilità tra il II ed il I secolo a.C. La sua struttura presenta un’unica arcata a tutto sesto e nonostante la sua età si è conservato abbastanza bene. La caratteristica che salta all’occhio è data dal suo mancato allineamento con la direttrice stradale di via Astura. Probabilmente questo è dovuto a diverse fasi costruttive intervenute nel corso del tempo, anche se non mancano altri esempi simili.
La presenza di Ponte Loreto e dell’antica via Astura sono una preziosa testimonianza che dimostra come Lanuvio fosse un centro nevralgico di assoluto interesse sin dai tempi antichi, crocevia di commercio, di arte, di cultura e centro attivo dal punto di vista politico e sociale.

Ponte Loreto

Andrea Galati

Autore: Andrea Galati

Laureato in Economia e Commercio, da diciassette anni lavora nel settore finanziario, attualmente è quadro direttivo in una banca che opera nel centro Italia e ne segue gli investimenti, profondamente appassionato di cucina e amante della musica, per anni ha dedicato il suo tempo libero a riprodurre piante di ogni specie, mettendo a dimora centinaia di alberi. Progetti per il futuro: continuare a piantare alberi trasmettendo ad altri l’importanza ed il significato di questo gesto. Il suo lavoro ideale: viaggiare nel proprio meraviglioso paese, alla scoperta del cibo, del vino e delle preziose tradizioni che lo rendono il posto più bello del mondo.

L’antica via Astura ultima modifica: 2017-09-21T00:47:39+00:00 da Andrea Galati
Summary
L'antica via Astura
Article Name
L'antica via Astura
Description
Breve descrizione dell'antica via Astura che collegava Lanuvio ad Anzio
Author

Commenti

To Top