STORIA

Lanuvio e Centuripe, il gemellaggio più antico del mondo

Il gemellaggio più antico della storia risale al secondo secolo a.C., ed è quello che intercorre tuttora tra la siciliana Centuripe e Lanuvio. Il legame profondo tra i due paesi ha origini antichissime, esistevano infatti veri e propri vincoli di parentela tra i due popoli. La notizia di questa preziosa alleanza è giunta sino ai nostri tempi in modo fortuito. Nel 1963 infatti il sig. Mazzucco di Centuripe, nella contrada Crocifisso, notò una strana iscrizione su una delle due facce di una grande pietra calcarea, utilizzata allora per schiacciare le olive da una famiglia del luogo. Incuriosito si attivò per farla interpretare. Fu così che il noto epigrafista, il prof. Giacomo Manganaro, riuscì ad interpretare quanto era scritto sulla pietra, rivelando il legame che intercorreva in tempi antichi tra Centuripe e Lanuvio. Nell’epigrafe si narrava infatti di una delegazione centuripina formata da tre uomini, i nobili ambasciatori Filìarcos, Làmpon e Csòarcos, i quali verso la fine del mese di novembre si erano recati a Lanuvio per ottenere dal Senato Lanuvino il riconoscimento ufficiale dei vincoli di parentela, di amicizia e di ospitalità allora intercorrenti tra Centuripe e Lanuvio.

Piazza Centuripe a Lanuvio

Negli anni settanta le due cittadine diedero seguito al prezioso ritrovamento e decisero di rinnovare tale legame. Nel 1974 il sindaco di Centuripe, l’avvocato Ermanno Làudani, ed il sindaco di Lanuvio, il dott. Leonio Evangelista, riportarono in vita il vincolo antico intercorrente trai due paesi, riportando in auge il gemellaggio più antico del mondo. Oggi una piazza a Lanuvio è testimonianza di questo antico legame, Piazza Centuripe.

Andrea Galati

Autore: Andrea Galati

Laureato in Economia e Commercio, da diciassette anni lavora nel settore finanziario, attualmente è quadro direttivo in una banca che opera nel centro Italia e ne segue gli investimenti, profondamente appassionato di cucina e amante della musica, per anni ha dedicato il suo tempo libero a riprodurre piante di ogni specie, mettendo a dimora centinaia di alberi. Progetti per il futuro: continuare a piantare alberi trasmettendo ad altri l’importanza ed il significato di questo gesto. Il suo lavoro ideale: viaggiare nel proprio meraviglioso paese, alla scoperta del cibo, del vino e delle preziose tradizioni che lo rendono il posto più bello del mondo.

Lanuvio e Centuripe, il gemellaggio più antico del mondo ultima modifica: 2017-11-21T12:43:40+00:00 da Andrea Galati

Commenti

commenti

To Top